http://marketinglegale.it/images/studio-legale-avvocati.jpg

Tag:studio medico legale malasanitĂ  pinerolo

Powered by Tags for Joomla

studio medico legale | avvocato malasanitĂ  | risarcimento danni | errore medico

risarcimento danno estetico | chirurgia estetica | errore medico malasanitĂ 

La differenza tra obbligazione di mezzi (dovere di operare al meglio senza "responsabilità dell’esito") e obbligazioni di esito (dovere di garanzie del conseguimento di uno specifico esito) è un problema rilevante in ambito civile (dove la verifica delle probabili colpe del chirurgo è funzionale ad una pretesa di rimborso dei danni) ed ha degli effetti pratici incidendo sull'onere della prova.

risarcimento danni estetici | intervento chirurgico errato | errori medici

Si sa che la stessa differenza fra obbligazioni di diligenza ed obbligazioni di esito è stata molto dibattuta in giurisprudenza e, tuttavia, si ammette che all’interno dell’attività medica la questione ha una sua caratteristica in relazione alla chirurgia estetica.

Espressione con cui si fa riferimento all’attività informativa all’interno della relazione medico- paziente e all’atto che prova l’espletamento di tale dovere da parte del sanitario. Vi sono differenze di interpretazione per ciò che riguarda l’attribuzione dell’obbligazione accettata dal chirurgo estetico nei riguardi del suo paziente: per una parte della giurisprudenza è un’obbligazione di mezzi invece per altri, consente che il medico possa accettare pure un’obbligazione di esito, da esaminare riferendosi alla condizione pregressa ed alle oggettive probabilità concesse dal progresso delle tecniche di operazione.

risarcimento danni | errore medico malasanitĂ 

Pure questa differenza determina degli effetti pratici nel giudizio a livello civile poiché: se l’obbligazione fosse solo di esito, l’obbligo dell’accertamento di non poter raggiungere il risultato sperato peserebbe subito sul chirurgo, non appena il paziente accerti che è risultata ineffettuata l’operazione.

Se mentre l’esito è ritenuto, tema di accertamento del paziente è la mancata attuazione dell’esito idoneo allo stato della tecnica ed alla condizione pregressa: in questa circostanza, il passo per l’accertamento dell’imperizia è breve. In base alla obbligazione di mezzi dell'operazione di chirurgia estetica, vi sono due livelli di considerazione: primariamente, si ritiene che la chirurgia estetica abbia ripercussioni sulle situazioni psicologiche di chi vi viene sottoposto e, dunque, il paziente avrebbe pure vantaggi che tralasciando il carattere meramente estetico, influiscono sul suo stato di salute (psichica).

Secondariamente, si è ritenuto che è eccessivo a livello penale per il chirurgo estetico esaminare la sua colpa secondo i criteri dell'obbligazione "di esito" in quanto è più giusto porre l'attenzione sulla corretta adempienza del dovere informativo del paziente e sul suo consapevole consenso al manifestarsi dei probabili pericoli e complicazioni dell'operazione a cui è sottoposto nonché ai limiti di specifiche operazioni,in altri termini, l’attuazione del consenso in ambito contrattuale rileverebbe pure i confini della colpa del chirurgo che si impegnerebbe a prestare uno specifico trattamento e (ma tutt'altro che certo) a raggiungere l’esito sperato. La posizione generale, per una totale acquisizione della chirurgia estetica a quella ordinaria, è quella di sottoporla all’obbligazione di mezzi .

Altresì, visto il carattere dell’attività di miglioria estetica, che non può non riferirsi ad un quadro morfo-somatico migliore di quello già esistente, viene richiesto un alto grado di possibilità, e non la mera probabilità, del risultato «migliorativo» Il grado su cui la prestazione estetica incide è da individuarsi nell’obbligo informativo proprio del medico.

Sei vittima di un caso di malasanitĂ  o hai subito un danno da errore medico, da noi puoi chiedere il giusto risarcimento dei danni, il nostro è un’equipe formata da avvocati penalisti, civilisti, medici legali ed esperti in casi di diritto penale, civile, sanitario connessi ad eventi come errori nei interventi chirurgici, risarcimento danni da errori farmacologici, errori medici gravi come causa di morte, mancata chance di guarigione e invaliditĂ , malasanita,  risarcimento danno estetico da errato intervento chirurgico o chirurgia plastica (danno all' immagine), morte del paziente, colpa medica, comportamento doloso del medico, errore medico in pronto soccorso, diritti del malato e vittime di errori medici, malasanitĂ , trasfusione sbagliata, ritardo diagnosi errata cancro, tumori, mesotelioma, lesioni e morte del neonato amniocentesi, danni e morte del feto e madre in parto cesareo, fissa un incontro a Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Catania, Venezia, Verona, Messina, Padova, Trieste, Brescia, Taranto, Prato, Parma, Reggio Calabria, Modena, Reggio Emilia, Perugia, Livorno, Ravenna, Cagliari, Foggia, Rimini, Salerno, Ferrara, Sassari, Siracusa, Pescara, Monza, Latina, Bergamo, Forlì, Giugliano in Campania, Trento, Vicenza, Terni, Novara, Bolzano, Piacenza, Ancona, Arezzo, Andria, Udine, Cesena, Lecce.